Sotto gli occhi della natura con l’Associazione Co.Na.

L’Associazione per la Conservazione della Natura (Co.Na.) è una delle eccellenze del nostro territorio in ambito naturalistico: tutti la conosciamo per avere sede all’Isola della Cona, essa promuove tante iniziative di tutela ambientale, con attenzione alla conservazione degli ecosistemi naturali, di habitat e specie, in particolare legate alle zone umide.

Visto il prolungarsi dell’emergenza sanitaria, come purtroppo si può notare in tutte le realtà del mondo del volontariato, le attività svolte dall’associazione sono state ridotte rispetto agli anni precedenti. È però importante citare l’escursione nella Foresta di Tarvisio e l’iniziativa “Paludi in festa” con un’escursione guidata all’alba, svolte in presenza e con il rispetto delle normative vigenti.

Dopo il successo dell’iniziativa “Natura in rete” sotto forma di conferenze online, che ha ottenuto un notevole riscontro di pubblico, quest’anno seguirà il ciclo di conferenze denominato “Sotto gli occhi della natura“, che si svolgerà i venerdì sera nel mese di aprile e di cui vi elenchiamo di seguito eventi, relatori e relative informazioni:
– “IL GRIFONE IN FRIULI VENEZIA GIULIA, STORIA ED EVOLUZIONE DEL PROGETTO DI REINTRODUZIONE” il 16 aprile alle ore 20.30 con Fulvio Genero (naturalista e responsabile scientifico della Riserva naturale Lago di Cornino);
– “IL GABBIANO REALE. PROBLEMATICHE SULLA PRESENZA IN AMBITO URBANO” il 23 aprile alle ore 20.30 con Enrico Benussi (naturalista e ricercatore, collaboratore dell’Associazione “Liberi di volare”);
– “IL LAVORO NATURALISTICO DELL’ECOMUSEO DELLE ACQUE DEL GEMONESE” il 30 aprile alle ore 20.30 con Maurizio Tondolo (direttore dell’Ecomuseo delle acque del Gemonese, che recentemente ha ricevuto il premio Populus Alba dell’Associazione Ambientalista “Eugenio Rosmann” di Monfalcone).
Chi fosse interessato a partecipare, può contattare l’Associazione Co.Na. inviando una e-mail all’indirizzo info@associazionecona.it.

L’Associazione è sempre in ricerca di nuovi volontari, anche perché cerca di svolgere un ruolo di comunità educante: le attività associative vengono realizzate con lo scopo di far conoscere l’ambiente protetto e di educare a muoversi nella natura e nell’ambiente, qualcosa che può solo che migliorare la qualità della vita in un periodo difficile come questo. Aspettiamo tutti di vedere realizzati i futuri progetti dell’Associazione Co.Na. e di fare assieme qualche escursione quando sarà finito questo periodo di pandemia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *