Mostre, conferenze e sommergibili con il Gruppo ANMI di Monfalcone

Oggi vogliamo raccontarvi qualche informazione sul Gruppo ANMI di Monfalcone – Associazione Nazionale Marinai d’Italia, l’associazione rivolta a coloro che hanno appartenuto o appartengono, senza distinzione di grado, alla Marina Militare e che, nello spirito di appartenenza intendono continuare a servirla in ogni modo e in ogni tempo. L’Associazione vuole mantenere alto lo spirito delle tradizioni marinare, e promuovere, favorire e gestire attività sportive, soprattutto nautiche e marinaresche. L’ANMI collabora inoltre con la Marina Militare, promuove e sviluppa l’assistenza morale e culturale degli associati, tiene vivo il culto della Patria, il senso dell’onore e l’attaccamento alla Marina Militare e soprattutto vuole perpetuare la memoria dei marinai caduti.

I “Marinai dela Roca” del gruppo ANMI di Monfalcone, hanno affrontato la problematica COVID nel rispetto delle istruzioni emanate dalla Presidenza Nazionale ANMI, provvedendo alla chiusura temporanea della sede e tenendo vivi i contatti tramite Facebook ed il sito istituzionale. In seguito, con la zona gialla, la sede è stata riaperta e le iniziative sono man mano riprese, nel rispetto delle limitazioni imposte. L’ANMI ha avuto una forte presenza sul territorio, avendo fornito due associati per svolgere assistenza presso il Centro Vaccini di Monfalcone, ed ha preparato diverse attività: oltre all’importante partecipazione a Promo Mare, iniziativa del Comune di Monfalcone di tre giornate nata per promuovere le attività sportive e commerciali legate al mare, all’insegna dell’ecosostenibilità, il Gruppo ANMI di Monfalcone ha organizzato una mostra sui sommergibili di classe 600 ed una serie di conferenze ad essa correlate, sul cantiere e sui sommergibili progettati a Monfalcone. Sono in programma altre mostre e conferenze, di cui possiamo anticiparvi quella sull’US NAVY e sulla Storia delle portaerei.
Per avvicinare i giovani all’ANMI, inoltre, l’associazione sta ricostituendo una sezione modellisti navali, statica e dinamica, ed una serie di incontri con le scuole su temi del mare e la sua tutela.

Ci siamo confrontati con Marino Ravalico, segretario del gruppo ANMI di Monfalcone, marinaio e volontario di lungo corso, chiedendogli di condividere con noi la sua esperienza all’interno dell’associazione. Ci ha raccontato di come i “Marinai dela Roca” hanno incontrato qualche difficoltà nell’ultimo anno, limitando le attività causa età avanzata dei soci (in media 67 anni), ma questo non ha comunque fermato il loro spirito determinato.
Alle generazioni più giovani i marinai di Monfalcone danno il suggerimento, come base di partenza necessaria per la propria crescita, di trovare le motivazioni per appartenere ad un gruppo, senza mai arrendersi alle difficoltà. Questo spirito di appartenenza collettiva tipica delle Forze Armate si rifà molto al mondo del volontariato, che fa dello spirito di comunità uno dei punti chiave per lo sviluppo e la crescita della società.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *